LO SPOSO – di Alekos Rundo

Il giorno prima del suo matrimonio Gisello Trebbia era agitato, molto agitato, e non perché la futura vita da sposato lo spaventava granché: quello anzi era il problema minore. Il guaio serio era un altro. Ora era seduto al tavolino di un’osteria frequentata da camionisti e muratori. Al suo fianco... Continua »
marzo 11, 2017

A SPASSO CON TOBY – di Alekos Rundo

Ginetta Pènsile indossò il cappotto azzurro sulla vestaglia verde, i pantaloni del pigiama viola e le pantofole gialle ed uscì di casa che era quasi l’alba: missione? Portare a spasso Toby, il suo barboncino, che più che un cane era un figlio. Se avesse potuto fare qualcosa in materia legislativa... Continua »
marzo 6, 2017

LA VERVE DI ANTONIO VERDE – di Alekos Rundo

Come quasi ogni mattina Antonio Verde arrivò in ritardo a lavoro, timbrò il cartellino e il Direttore lo chiamò in ufficio. “E’ arrivata una lettera per lei”, gli disse. Il signor Verde prese la busta, una normale busta bianca e si accorse che non era intestata, non c’era mittente né... Continua »
gennaio 31, 2017

ULTRAS – di Alekos Rundo

Pantaleo tirò il borsone del figlio nel cofano del Suv e imprecò. Stavano facendo tardi alla partita, e se Tommasino non avesse avuto tutto il tempo necessario a scaldarsi avrebbe giocato male. E in tutto questo era sempre colpa di sua madre, che lo viziava. Gli legava ancora le scarpe,... Continua »
gennaio 3, 2017

LE PAROLE NON DETTE – di Alekos Rundo

Merlo e Gennifer si abbracciarono e imbarazzati scambiarono un bacio veloce sulla guancia. Si erano dati appuntamento davanti al ristorante ed ora erano lì, coi migliori vestiti e le migliori intenzioni addosso. A proposito di vestiti, Merlo indossava un completo elegantissimo grigio scuro con cravatta nera e camicia bianca: addirittura... Continua »
dicembre 11, 2016

COERENZA – di Alekos Rundo

Alfio Tamarindo non era felice. Per l’ennesima volta rientrando in casa sorprese sua moglie Sista a letto con un altro, e per l’ennesima volta non fu capace di intervenire: come sempre si nascose in bagno attendendo l’uscita dell’amante e facendo poi finta di niente. Ad essere precisi però nemmeno Alfio... Continua »
dicembre 3, 2016

QUANTI MIPIACE HAI – di Alekos Rundo

Brusilla Salmone, vent’anni da compiere, si svegliò presto come al solito e la prima cosa che fece fu controllare il telefono, nel senso di verificare con ansia se qualcuno si fosse fatto sentire durante la notte, un misterioso amante, un qualche ex della sua lunga lista, oppure un’amica, ma nessuno... Continua »
novembre 15, 2016

BOLLI E TIMBRI VALIDI – di Alekos Rundo

Quando Antillo Prossimi andò ad iscriversi ad un corso di autodifesa ebbe una bruttissima sorpresa: la carta d’identità era sparita, così come il portafogli stesso. La ragazza che attendeva i documenti per iscriverlo al corso fu irremovibile: no dati, no iscrizione, per la sicurezza. “Sicurezza in che senso?” fece Antillo... Continua »
novembre 12, 2016

UNA SERA PIENA DI TUMULTI – di Alekos Rundo

Guappo Tumulti, diciotto anni appena compiuti, si era auto incaricato d’una importante missione: proteggere il suo quartiere dall’illegalità. Illustri personaggi avevano contribuito affinché egli prendesse questa decisione, rendendolo più coraggioso e soprattutto meno solo in questo suo impervio cammino. Aveva letto gli scritti di Mussolini e ne era rimasto folgorato,... Continua »
novembre 10, 2016